Alimentazione

Dare buon cibo al nostro amico significa aiutarlo a mantenersi in buona salute in un corpo sano. Eviteremo che col tempo abbia problemi di diarrea, cattiva digestione, problemi intestinali, pelo opaco, flatulenza, ecc.. E' consigliato che mangino in ciotole sempre rialzate, ad evitare probabili torsioni di stomaco o difficoltà ad ingerire a causa della posizione troppo bassa. Dovrebbero mangiare due volte al giorno favorendo la digestione ed anche l’appetito (mattina e pomeriggio tardi). Non bisogna dare da mangiare subito dopo un affaticamento fisico (passeggiata lunga, corsa, gioco, ecc..) ed anche subito dopo mangiato bisogna evitare sforzi fisici (aspettare almeno due ore circa). Così non rischieremo indigestione e torsioni.

Spesso ci si chiede cosa sia meglio. Sicuramente non parliamo dell’aspetto, in quanto il cane usa il senso del gusto e dell’olfatto. Le crocchette contengono tutto quanto necessario al fabbisogno alimentare del cane, aiutano nella masticazione mangiando lentamente favorendo una buona digestione. L’umido però è meno lavorato e mantiene intatti alcuni nutrienti come vitamine e sali minerali, ma viene ingerito molto più velocemente sforzando la digestione. Non è completo e va integrato. D’altro canto è molto profumato e saporito rispetto alle crocchette e questo lo rende molto appetibile. Quindi se si vuole beneficiare di entrambi basterà unire alle crocchette un pò di umido che renderà felice il nostro amico! Naturalmente ci sono casi in cui a causa di disturbi particolari del cane si consiglia o può essere utilizzato solo umido e/o cibi altamente digeribili. Questi cani hanno un metabolismo veloce e poco grasso nel corpo. Dovreste utilizzare mangimi con un massimo di 24% di proteine animali (% indicata nella confezione, se non indicata diffidate) ed integrate con frutta e verdura. Cercare di cambiare gusto alternando integrazioni di pollo, pesce o patate (meglio tutto lessato) durante la settimana e sempre acqua disponibile per dissetarsi. Se possibile evitare i mangimi del supermercato che spesso e volentieri contengono scarti ed utilizzano test sugli animali. Ad oggi buoni mangimi che abbiamo provato sono Almo Nature, Brit Care, Regal, Eagle, Farmina. Per quanto riguarda i famosi snak o premietti evitiamo tutto quello che è troppo calorico, cioccolata e dolci in primis, pietanze molto condite, frittura, cibi contenenti additivi chimici, conservanti e coloranti. Siamo contrari a dare le famose "ossa", perchè favoriscono l’adrenalina ed il senso di possesso e soprattutto perchè potrebbero essere ingeriti pezzi grandi e acuminati che farebbero del male. Si possono sostituire con il pane secco che aiuta pure a pulire i denti.

Una dieta casalinga per il nostro cane ha pro e contro. A differenza di quella commerciale (di ottima qualità) che è equilibrata e bilanciata dal punto di vista nutrizionale, la dieta casalinga "fai da te" non lo è quasi mai. E' fondamentale affidarsi ad un veterinario nutrizionista per evitare danni alla salute del nostro cane. Col "fai da te" le carenze più comuni riscontrate sono quelle di colina, vitamina D ed E, zinco.. che possono determinare disfunzioni immunitarie, accumulo di grasso epatico e alterazioni muscolo-scheletriche. Errore da evitare assolutamente è pensare che la dieta casalinga equivalga agli avanzi della tavola. In ogni caso bisogna sempre considerare una dieta appositamente studiata per il nostro cane e le esigenze specifiche di razza e costituzione, affidandosi a professionisti. Soprattutto in relazione a podenco e levrieri, razze con metabolismo non comune e quindi più soggetti a problemi di assimilazione. In linea generale questo tipo di alimentazione ha i vantaggi di conoscere i cibi che si usano ed essere molto appetibile. Fra gli svantaggi il tempo da dedicare alla preparazione giornalmente, usare cibi solo di ottima qualità, molto costosa (più di quella commerciale di ottima qualità). Bisogna ricordare (per qualsiasi tipo di dieta) i cibi tossici da evitare per i nostri amici.

BARF è un acronimo che sta per Biologically Appropriate Raw Food, ossia cibo crudo biologicamente appropriato. In passato veniva, e a volte viene tuttora, usato come acronimo di Bones And Raw Food (ossa e cibo crudo). Sono 10 i "gruppi alimentari" che costituiscono la BARF: ossa polpose, carne senza osso, organi, pesce, trippa, verdure, uova, olii, frutta, spezie/erbe. 60% ossa polpose (pollo, agnello, manzo, coniglio, cervo, maiale,..) e 40% verdure, cereali, frattaglie, uova. Dieci maxi-ingredienti, che si alternano e molte volte devono essere miscelati, al fine di creare un mix incredibilmente appetibile. Secondo i barfers, il cane è ancora molto vicino all’antenato lupo per quanto riguarda la morfologia degli organi interni e i processi digestivi. Basandosi su questo assunto, l’alimentazione ricevuta dai cani odierni è troppo lontana da quella "originale" e poco adatta: il rimedio consiste nel ricreare un’alimentazione simile a quella del lupo. Prima di utilizzare questo tipo dieta è severamente consigliato informarsi adeguatamente e farsi consigliare da veterinari nutrizionisti competenti. E' una dieta ricca di proteine e non adatta a cani con intolleranze. Ci sono molti pareri contrastanti, molti sostenitori ed altrettanti oppositori. Come la dieta casalinga si conosce la provenienza del cibo, non ci sono additivi e conservanti. E' Una dieta difficile da equilibrare e calibrare, soprattutto perché tali equilibri nutrizionali variano a seconda della razza, della taglia, dell’età, e talvolta anche individualmente. Ogni soggetto quindi dovrebbe avere una sua tabella nutrizionale e quindi una composizione specifica di ingredienti; questa dieta non si può generalizzare. Ma anche creandola ad hoc è una dieta che prevede prove, in quanto il fabbisogno energetico/nutrizionale ha migliaia di variabili, che andranno pian piano vagliate, fino ad arrivare alla "ricetta (quasi) perfetta" e riadattata al nostro cane, che nel periodo transitorio potrebbe subire conseguenze negative. Aggiungiamo, come per la dieta casalinga, che richiede tempo per la preparazione dei pasti ed è molto costosa.

Alimenti e sostanze nocive

Una lista abbastanza completa ed esauriente la trovate a questa pagina 'Elenco Sostanze nocive per cani'. Di seguito elenchiamo le più comuni (clicca sull'immagine per maggiori info).